Il mondo dà i numeri



UN PROGETTO NAZIONALE PER DIFFONDERE LA TECNOLOGIA NELLO STUDIO DELLE DISCIPLINE SCIENTIFICHE

Riparte nell'anno scolastico 2015/16 il progetto CASIO Il mondo dà i numeri: un’iniziativa realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano per diffondere tra insegnanti e studenti l’utilizzo delle nuove tecnologie nell’attività didattica. Il programma, che interesserà oltre 100 scuole in tutta Italia, si inserisce all’interno di un Protocollo di Intesa della durata di tre anni siglato a ottobre 2015 con il Miur, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

L'obiettivo è mettere in evidenza il legame indissolubile tra realtà e matematica, disciplina che presenta risvolti concreti nella vita quotidiana. Attraverso la costruzione di veri e propri laboratori in aula, docenti e studenti si trasformeranno in abili investigatori chiamati a risolvere intricati misteri grazie all’applicazione di modelli matematici: come è possibile identificare le persone attraverso l’analisi della voce? Come si fa a stabilire l’ora di un decesso? A che velocità viaggiavano i due automezzi prima dello scontro? Un modo coinvolgente di studiare alcuni fenomeni scientifici che trae ispirazione dalle scienze forensi.

Per il primo anno del progetto, CASIO ha messo a disposizione delle scuole almeno 100 kit:

• 50 per i Licei Scientifici e delle Scienze applicate ciascuno con 11 calcolatrici grafiche CASIO fx-CG20 (per un totale di 550), la guida docenti con 3 casi investigativi, 1 software emulatore, 10 guide rapide, 1 centralina CLAB con 6 sensori, 1 libro a cura dei docenti CASIO “Vedere la matematica”

• 50 per le scuole secondarie di I grado con 28 calcolatrici scientifiche CASIO CLASSWIZ fx-991EX per kit (per un totale di 1.400), la guida docenti con 3 casi investigativi, 1 software emulatore, 10 guide rapide.

In particolare, la calcolatrice grafica FX-CG 20 permette di ricreare in aula– con uno sforzo economico contenuto – un vero e proprio laboratorio di scienze, anche grazie alla possibilità di essere collegata ad altri device: sensori, centraline, PC e chiavette USB.

Focus: gli studenti

Secondo l’ultimo rapporto OCSE-PISA (Programme for International Student Assessment), l'Italia si situa al 32° posto, con un punteggio medio per studente di 485 punti, sotto la media OCSE che è di 494. Ai primi posti gli studenti di Norvegia, Svizzera e Danimarca, Paesi in cui le calcolatrici grafiche e scientifiche in Norvegia, Svizzera e Danimarca sono uno strumento didattico largamente utilizzato per arricchire le competenze degli studenti.

A questo proposito CASIO Italia ha commissionato a Skuola.net, portale di riferimento per gli studenti italiani, un sondaggio realizzato su 3.200 ragazzi sul tema “La matematica in classe” e sul rapporto tra gli studenti italiani e gli strumenti di calcolo. Dall’indagine emerge che la gran parte degli studenti è favorevole all’uso della calcolatrice: quasi la totalità del campione, il 92%, vorrebbe poter utilizzare la calcolatrice grafica durante gli esami di Stato, come avviene negli istituti del resto d’Europa.

I VIDEO DELLA PRIMA EDIZIONE

  • 1. Il progetto
  • 2. Gli strumenti
  • 3. La formazione deidocenti
  • 4. L’esperienza degli studenti